COOKIES

Il presente sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente.
Utilizzando questo sito si accetta l’uso dei cookie. Consulta l’informativa per avere maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie.
ACCETTO

Oli Essenziali

Mirto rosso BIO

14.90 €

Myrtus communis

|

10 ml

Ottenuto per: distillazione dei rametti e delle foglie.

Nota: testa\cuore.

Origine: Francia o Marocco

Composizione: 100% puro, integro e naturale

Profilo biochimico caratterizzante: esteri (acetato di mirtenyle 20%).

Descrizione della fragranza: erbacea, balsamica, docle, medicinale.

Utilizzi possibili: aroma per alimenti, ambienti, cosmetici. Descritto in Aromaterapia Applicata. 

Mirto Rosso: questo arbusto aromatico sempreverde deriva dall'Africa e cresce in tutto il Mediterraneo. E 'stato introdotto in Gran Bretagna nel 1597. Ha foglie piccole, lucide e scure. I fiori sono fragranti e bianchi, cinque petali con uno spettacolo  di stami sottili. Queste sono seguite da bacche viola-nere. Nel suo habitat naturale, il mirto può crescere fino all'altezza virtuale dell'albero, fino a circa 4 metri.

Gli antichi Egizi sapevano delle proprietà terapeutiche del mirto, macerando le foglie del vino per contrastare la febbre e le infezioni. Theophrastus ha poi confermato il suo posto nella terapia, aggiungendo che l'albero migliore e più odoroso è venuto dall'Egitto. Dioscorides ha anche prescritto un vino in cui le foglie erano macerate: questo ha fortificato lo stomaco ed è stato efficace per le infezioni polmonari e vesciche e per coloro che sputano sangue.

Nel 1876, il Dott. Delioux de Savignac sosteneva l'uso di mirto per le infezioni bronchiali, per problemi del sistema genito-urinario e per le emorroidi. Nonostante questo entusiasmo, era solo il secolo scorso che le proprietà terapeutiche del mirto venivano studiate in modo adeguato. Nella sua tesi sul mirto, M. Linarix ha riconfermato tutte le proprietà elencate nei vecchi testi e ha giudicato mirto il tollerato meglio di tutte le piante balsamiche.

Venere si vergognava della sua nudità sull'isola di Cythere, quindi si nascose dietro un cespuglio di mirto. Per la gratitudine, ha preso la pianta sotto la sua protezione, ed è diventata la sua preferita. Nelle epoche bibliche, le donne ebree indossavano ghirlande di mirto sulle loro teste durante il loro giorno di nozze, come simbolo dell'amore coniugale e per portarle fortuna. Ancora spesso viene trasportato con un fiore d'arancio come un fiore nuziale tradizionale. Le donne nel sud della Francia usavano ogni giorno un'infusione delle foglie per mantenere la loro giovinezza e la loro bellezza.

Utilizzi nei diffusori: balsamico, espettorante.

Effetti della fragranza: rimuove il senso di colpa, protegge da rabbia, collera e sadismo.

Utilizzi in cosmetica*: equilibrante ed ossigenante per i tessuti, combatte la sudorazione.

Curiosità: 1 goccia in un fazzoletto calma rapidamente la tosse.

Avvertenze e controindicazioni: non usare in gravidanza.

 

 

*Disclaimer: le informazioni riportate provengono dalla letteratura e non sono attributi del prodotto, hanno valore puramente divulgativo e non possono essere intese quali proprietà terapeutiche.